Home

Risorse

Castropignano.net
Famiglia Paolone PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
Sabato 19 Agosto 2017 09:53

Festa presso le case Paolone, domenica scorsa, nelle immediate vicinanze dell'abitato. Festa privata, ma aperta a tutti gli amici ed a coloro che sentono vivo lo spirito comunitario paesano; presenti Castropignanesi e Torellesi, amici e conoscenti dei fratelli Paolone, che hanno riscosso grande successo in California nella produzione di marmitte catalitiche per autoveicoli. Gennaro e Pino emigrarono verso il Canada negli anni sessanta con i familiari, compreso Mario, scomparso pochi anni fa. Dal Canada si trasferirono in California, dove si sono affermati fondando la Magnaflow, che conta oggi alcune centinaia di dipendenti, considerando le ramificazioni fuori dal Nord America. La festa è stata utile occasione  per l'apertura di una nuova elegante cantina nei pressi delle abitazioni dei Paolone, costruita nello stesso luogo dove, ad inizi del '900, veniva imbottigliata (e messa in commercio) l'acqua minerale "La Sannita". Nel corso della serata è stato pure presentato il libro di Sabrina Izzi, di madre castropignanese, dal titolo "Anche la pioggia nelle scarpe". Un gruppo musicale ha allietato la serata al suono degli organetti. All'offerta di vini gustosi, s'è associato un gradevole buffet con la centralità della porchetta.(Castropignano.net)

Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Agosto 2017 07:05
 
La Dodda PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
Venerdì 18 Agosto 2017 20:58

La Dodda, ovvero la Dote, era il corredo (vestiario, lenzuola, federe, materassi, tovaglie, asciugamani e così via) che la donna portava con sè nella casa dove sarebbe andata a vivere subito dopo il matrimonio, generalmente nella casa dei suoceri. Era più o meno consistente a seconda delle possibilità economiche della sposa. Veniva trasportata, lungo le vie e i vicoli del paese, pochi giorni prima della festa nuziale da amiche, conoscenti e parenti, con l'intento più o meno manifesto  di porre in evidenza bellezza di ricami, qualità e quantità dei tessuti e dei capi d'abbigliamento. Si usavano prevalentemente, allo scopo, canestri (scoperti) che le donne portavano sul capo, procedendo in fila indiana, chiusa dallo sposo, che portava la tina (conca di rame della capienza di 15 litri d'acqua per gli usi domestici quotidiani, quando in casa non c'era acqua corrente, per cui ci si riforniva ai pozzi dislocati poco fuori dell'abitato). Questa tradizione si è estinta  nei primi anni '70, ma è stata ripresa sotto forma di rappresentazione  che si tiene in agosto, così come quest'anno,  domenica scorsa.(Castropignano.net)

Ultimo aggiornamento Lunedì 21 Agosto 2017 07:06
 
Impronte PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
Domenica 09 Luglio 2017 12:20

Queste sono le impronte lasciate da S.Michele  sulle rocce che si trovano in prossimità della Grotta a lui dedicata; così vuole il racconto popolare, che vede nelle figure chiare la sagoma del piede e del tallone-

 
Pellegrinaggio da Baranello PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
Domenica 09 Luglio 2017 20:55

Pellegrini di Baranello in Contrada Valli di Casalciprano, diretti a Castropignano, verso la grotta di S.Michele.

 
Feste dell'estate PDF Stampa E-mail
Scritto da administrator   
Sabato 08 Luglio 2017 06:43

Feste dell'estate a Castropignano

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 2 di 40
 

Chi è online

 21 visitatori online

VIsite da Maggio 2002

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday75
mod_vvisit_counterYesterday238
mod_vvisit_counterThis week812
mod_vvisit_counterLast week2070
mod_vvisit_counterThis month6023
mod_vvisit_counterLast month12895
mod_vvisit_counterAll days999466

: 21 visitatori online
Your IP: 23.20.120.3
 , 
Today: Ott 18, 2017

Pubblicità

Link consigliati: